L’elenco delle inadempienze messo in luce da ‪#‎stoprandagismo‬ è lungo. In primo luogo la mancanza di strutture pubbliche, solo 13 canili sanitari a fronte dei 390 Comuni siciliani, e l’inadeguatezza di quelle esistenti. Di conseguenza, alcuni Comuni stipulano convenzioni con strutture private che non hanno i requisiti legali per accogliere animali e che operano indisturbate per mancanza di controlli.

Leggi l’articolo completo.